Caterina Bignone – IC Prà

Bignone_Caterina (1)L’Animatore Digitale dell’Istituto Comprensivo di Genova Prà, è l’insegnante Caterina Bignone, docente di Tecnologia, Storia, Geografia, Lingue e Musica nella Scuola Primaria. La docente espone le condizioni  delle dotazioni digitali e della didattica nella Scuola dove svolge la sua attività.

Dotazioni digitali oggi. La connettività della scuola è in via di miglioramento, in alcune classi sono presenti le LIM (Lavagne Interattive Multimediali). In passato c’è stata nella primaria Thouar una Cl@sse 2.0 ed ora le dotazioni multimediali sono utilizzate a turno dalle classi presenti nel plesso.

All’interno della scuola sono presenti i Laboratori tematici di Scienze e Musica, nella scuola secondario di primo grado viene  usato il registro elettronico, l’utilizzo del BYOD da parte degli studenti è limitato a poche classi della secondaria di primo grado.

Didattica innovativa nella scuola. La tecnica della Flipped Classroom viene praticata in alcune classi e  in altre il lavoro di gruppo viene praticato come tecnica didattica principale. Il lavoro sui compiti autentici in alcuni casi ha come risultato prodotti multimediali originali e talvolta viene promosso l’utilizzo in classe e a casa di specifiche app o software per esercitarsi sulle singole discipline. In quasi tutte le classi delle primarie e con i bambini di cinque anni dell’infanzia  viene praticato il Coding  e in molte classi si usano libri in formato elettronico e risorse digitali.

Come si lavora a scuola. Molti dei docenti del nostro istituto comprensivo sono pronti a mettere in atto la didattica innovativa e molti di questi sviluppano progetti interdisciplinari in collaborazione. La didattica laboratoriale ove possibile con l’uso delle TIC è uno degli obiettivi di processo del RAV e costituisce un’azione del nostro Piano di Miglioramento.

I laboratori sono molto frequentati, l’Istituto ha legami con altre Scuole e con altri attori del territorio per innovare la didattica.

La nostra Scuola fra 3 anni. Condividere nuove metodologie e buone pratiche, proporre piccole attività innovative da sperimentare in classe sono le prime due attività concrete per contribuire a innovare la scuola. Più collaborativo e più consapevole è come immagino sarà il nostro Istituto fra tre anni. Motto:  “Collaborare per condividere e apprendere”

(a cura di Serenella Bolla)