Paola Lerza – Liceo Leonardo da Vinci

LeoBanner_12_nuovoPaola Lerza è un’insegnante di letteratura italiana e latina presso il liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Genova.

Dotazioni della Scuola. La professoressa Lerza definisce la connettività della scuola come in via di miglioramento. La scuola è dotata di poche LIM (lavagna interattiva multimediale) e non vi è alcuna classe 2.0 all’interno dell’istituto; sono però presenti laboratori tematici di lingue e audiovisivi.
Si usa esclusivamente il registro elettronico per registrare presenze e valutazioni; gli studenti di regola non portano i propri strumenti da casa secondo la pratica BYOD (Bring Your Own Device).

Didattica innovativa nella scuola. All’interno di alcune classi si utilizza la tecnica delle Flipped Classroom, si pratica il lavoro di gruppo come metodo d’insegnamento principale, si fanno lavorare i ragazzi su compiti originali e si usano i libri in formato elettronico e risorse digitali (learning objects).
Invece, in nessuna classe si utilizza il Coding o si promuove l’utilizzo di specifiche app o software per esercitarsi sulle singole discipline.

Come si lavora a Scuola. L’animatore digitale Paola Lerza ritiene che pochi dei docenti della scuola siano in grado di mettere in atto una didattica innovativa sotto il profilo tecnologico, mentre alcuni di essi sviluppano progetti interdisciplinari in collaborazione. L’aspetto negativo è che i laboratori sono ancora poco utilizzati.
La scuola è in contatto sia con altre scuole sia con altre istituzioni sul territorio per cercare di innovare insieme la didattica.
La professoressa Lerza individua il potenziare le risorse tecnologiche e l’intensificare l’uso di moodle come i due obiettivi principali per portare la scuola ad un livello di innovazione più alto. 
Con ironia, tra tre anni, immagina una scuola con più aule dotate di LIM e un pc per banco, ma studenti ancora più ignoranti di quelli attuali.

Motto? “Leonardo Da VINCI, non da PERDI!”

(a cura di Chiara Lo Bianco)